Una normale frittata?

p10203891

Dall’aspetto vi sembra buona? Be’, sì, e così!
E pensate che è una semplice frittata con tonno, l’ideale per una sera in cui non si hanno tanti ingredienti, ma si ha una tale fame da divorarsi il tavolo del salotto se non vi appare davanti un piatto di spaghetti.
Per prepararla serve

  • 160 grammi di tonno in scatola Rio Mare
  • 6 uova
  • Sale
  • Un filo d’olio d’oliva per ungere la padella
  • …e una buona mano per girarla!

Fino a qui ci siamo, ora arriva il bello…
Procedimento:

  • In un recipiente schiacciate bene il tonno con una forchetta dopo aver tolto l’olio in eccesso.
  • Sbattete le uova intere e aggiungetele al tonno
  • condite con un po’ di sale, ma non troppo, poiché il tonno è già molto salato
  • Ungete una padella capiente e ponetela sul fuoco.
  • Dopo qualche istante, quando si sarà scaldata, versatevi le uova.
  • Cuocete a fiamma viva, e rigirate… buona fortuna*

Potete aggiungere un po’ di kurry e un po’ di pepe; con un po’ di latte viene più soffice, ma si rompe di più.

Questo è il mio primo articolo.

*ho messo l’asterisco perché stasera abbiamo provato a girarla “al salto”, non è stato difficile, la parte più difficile è stata ripulire tutto! :mrgreen:

Il frittatone avanzone

Questa specie di frittata la facciamo in famiglia quando ci avanza del riso. In pratica lo mettiamo in padella fino a formare una specie di frittata. Il frittatone avanzone si può fare in due modi: con o senza uovo. Quello con l’uovo ha una consistenza più morbida, quello senza forma una crosta croccante attorno. A me in particolare piace senza uovo perché scricchiola sotto i denti, però è altrettanto gustoso quello con l’uovo se preparato bene. Mi rendo conto che non sia un concetto strabiliante da leggere, ma da mangiare lo è.
Forse non ho spiegato esattamente come si prepara: come una semplice frittata, solo che bisogna fare attenzione quando si fa senza uovo perché altrimenti si sbriciola tutto il riso.