Gentile Brigata,

scrivo al Vostro ill.issimo blog per chiedere a Vossignoria gli Chef un consiglio riguardante la ricetta per la produzione del Gustoso Vitello Tonnato. Non mi interessano i particolari riguardanti le origini o cenni storici sul prelibato prodotto. Non mi interessa nemmeno il Vitello, se è per questo, perciò vi prego di non dilungarVi in inutili sequele se è meglio ammazzare il vitello grasso o quello magro. Sono interessato esclusivamente alla Prelibatissima Crema Tonnata, che quest’estate tenterò di ricreare scientificamente nella mia cucina, adibita a laboratorio.

La parte più difficile però non è tanto quella di ottenere una Qualunque Crema Tonnata, io sto cercando La Crema Tonnata, la Crema dal Gusto il quanto più possibile vicino a quella prodotta dalla prestigiosa Macelleria Carne di Asiago (di Longhini Lorenzo, via Dalla Zuanna, uno dei tre luoghi più frequentati di Asiago dopo il mercato del sabato e il negozio 99-cent. Quella con il macellaio alto due metri e mezzo, per intenderci. Quella con esposto sulla parete il poster del suddetto macellaio, sorridente, in una stalla, di fianco ad un’ignara mucca che bruca beata il fieno inconsapevole del suo destino). So per certo che gli elementi che compongono il colloide sono tonno, maionese, acciughe, capperi, e una spruzzatina di ketchup (ingrediente segreto!). Ho intenzione di svolgere l’esperimento molto scientificamente, con provette che conterranno i miei vari tentativi di raggiungere il giusto bilanciamento tra gli ingredienti, ordinate a seconda della percentuale dei composti.

Se Qualcuno avesse dei suggerimenti per la preparazione della Sublime Crema Tonnata, prego di postarli qui. Il prossimo appuntamento è sul New Scientist con la pubblicazione dei risultati del mio esperimento.

PS Non mi hanno pagato per fare pubblicità alla macelleria. Però qualora vogliate ascoltare il mio umile consiglio, suggerisco vivamente di assaggiare l’Eccellente (e Costoso) Vitello Tonnato della Macelleria Carne di Asiago.

Uncle Bernie – Giacomo