Panzanella

La prima volta che ho mangiato la panzanella ero ad Ontignano, sulle colline sopra Firenze. Lì la si mangiava tutte le sere ed era squisita. Sarà che dopo aver sparso letame sugli ulivi tutto il giorno c’era una fame da lupi.

É una ricetta semplice, tradizionale cibo povero della Toscana, ma gustoso e nutriente, ottimo per le sere d’estate.

Per 6 persone:

  • 2 peperoni rossi
  • 2 peperoni gialli
  • 600 g di pane raffermo di buona qualità
  • 1 kg di pomodori maturi
  • sale
  • 6 acciughe sotto sale o 12 filetti sott’olio
  • una manciata di capperi
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cuore di sedano
  • una manciata di foglie di basilico fresco

per il condimento:

  • aceto di vino
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 piccolo spicchio d’aglio
  • sale e pepe

Cuocete e spellate i peperoni come meglio vi pare.

Prendete il pane raffermo, possibilmente pane toscano o comunque un pane un po’ grezzo (anche integrale), ed eliminate i pezzi di crosta più duri. Con le mani riducetelo a pezzettoni grossi più o meno come un pollice. Mettete da parte in una terrina.

I pomodori devono essere quelli adatti, non certo quelli verdastri ed insapori da insalata. Tagliateli a pezzi grandi più o meno come quelli di pane, conditeli leggermente ed uniformemente con del sale e versateli in uno scolapasta, mettendoci sotto una terrina per raccogliere il succo.

Affettate la cipolla finemente e se una vi pare troppo riducete la dose. Affettate finemente il cuore di sedano. Versate cipolla e sedano nella terrina del pane. Tagliate a fettine i peperoni e via, assieme al resto.

Pigiate delicatamente i pomodori messi a scolare perché rilascino il liquido in eccesso, con questo si prepara il condimento.

Aggiungete i pomodori all’insalata assieme al basilico spezzettato.

Aggiungete al succo dei pomodori 2 cucchiaiate di aceto, 10 cucchiai di olio buono, lo spicchio d’aglio tagliato fine. Mescolate ed assaggiate, aggiungete pepe e se serve altro sale. Versate la salsina sull’insalata e mescolate delicatamente per un minuto. Poi lasciate riposare almeno 15 minuti.

Prima di servire disponete sull’insalata le acciughe dissalate, o quelle sott’olio, guarnendo con foglioline di basilico e di sedano.

[La ricetta è originale di Jamie Oliver: Il mio giro d’Italia.]

Advertisements

3 thoughts on “Panzanella

  1. donatella giugno 27, 2008 / 3:01 pm

    non ricordo quando sei andato, quanti anni avevi?

  2. donatella giugno 27, 2008 / 3:02 pm

    cos’è il ping?

  3. Luca giugno 27, 2008 / 3:37 pm

    Sono andato quando cercavo un posto dove fare il servizio civile.

    Che te ne frega del ping?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...