Con tutti i libri di cucina che Luca ha comperato nel corso di questi anni – tra cui per esempio Il manuale del cuoco professionista -, quando decido di fare un dolce resto fedele al libricino I dolci si fanno così della Cammeo. Proprio Cammeo con due emme, ma con lo stesso logo dell’attuale nota ditta di preparati per dolci. Non gli daresti due lire, ma io lo trovo molto interessante. È edito da Dott. A. Oetker S.p.A di Desenzano del Garda ed ha una prefazione di Dott. A. Oetker S.p.A. in persona che inizia con “Gentile Signora” – io mi sento subito a mio agio – e spiega: “non è solo un ricettario, ma un vero e proprio manuale che insegna, in modo chiaro e semplice, come preparare dolci in casa. Esso è quindi destinato alle principianti, ma anche le cuoche esperte vi troveranno utilissimi suggerimenti e molte idee nuove”.

Il sottotitolo è Manuale per la preparazione dei dolci in casa, il prezzo indicato è di Lire 2.000, ma sono certa che era stato un dono della Cammeo o Cameo, forse nemmeno con relativa raccolta punti – a quei tempi esistevano solo le figurine Mira Lanza e i punti del dado Star. L’esemplare in mio possesso è una 5a Edizione, non si sa di che anno.

Sono grata a mia mamma che me lo ha ceduto, immagino per due motivi; il primo: la sua scarsa fiducia nelle mie abilità di cuoca (non ha tutti i torti), il secondo: che tanto lei fa tutto a occhio e quindi a cosa le serve un ricettario?