Inserisco qui due ricette base che io trovo molto valide, suggerite dalla mia amica Ilaria, una che fa poche cose in cucina, ma quelle poche cose le vengon veramente bene…si tratta appunto della pasta frolla (dolce quindi) e brisé (salata in teoria ma utilizzabile anche per soluzioni dolci nel caso in cui la farcia sia per sua natura troppo zuccherata – io ad esempio l’ho utilizzata al posto della frolla per un dolce farcito con mou e banane).

Pasta Frolla

250gr farina
150gr burro
100 zucchero
2 tuorli
buccia di limone + pizzico di sale

su un ripiano di marmo o di legno fate la ‘fontana’ con la farina. spolverate con un pizzico di sale e -se volete- con la buccia di limone. A piacere si può aggiungere un pizzico di vanillina. Tagliate il burro, che avrete lasciato fuori dal frigo per un quarto d’ora prima di utilizzarlo, a dadini e mettetelo al centro della fontana. Iniziate a impastare rapidamente e con una mano sola (la pasta frolla va lavorata poco e rapidamente!) e quando l’impasto comincia ad amalgamarsi aggiungete i tuorli (le dosi canoniche richiedono due tuorli, ma io spesso metto un solo uovo intero). A questo punto impastando ancora un poco dovreste essere in grado di formare una palla liscia soda e compatta che dovrete porre su un piattino leggermente infarinato, ricoprire di pellicola trasparente e lasciare in frigo per un tempo variabile, da due ore fino ad una notte intera…insomma la tenete là fin quando non avete il tempo per preparare il ripieno (se si tratta di una crostata). Questa ricetta è da tener presente anche nel caso si vogliano fare dei biscotti, magari allora aggiungendoci delle gocce di cioccolata o delle scorzette d’arancio o limone canditi.

Pasta brisé

250gr farina
125gr burro
acqua ghiacciata quanto basta
1 pizzico di sale

Fate la solita fontana e mettete al centro il solito burro fatto ammorbidire a temperatura ambiente. Impastate e per amalgamare la pasta unite poca acqua ghiacciata, fino ad ottenere la solita palla liscia e compatta. Lasciate riposare in frigo prima di utilizzarla per le vostre torte salate. E’ un’alternativa interessante alla pasta sfoglia. Tradizionalmente si usa per la quiche lorraine, che io personalmente non ho mai fatto…ultimamente l’ho usata con successo con un ripieno di verdure stile ratatouille, molto semplice ed efficace.